Il Muro di Kiev, la Cultura che salverà

Una finestra di una casa di Kiev, coperta da una pila di libri, quasi come scudo e protezione dai bombardamenti che stanno distruggendo la capitale.

E’ la foto scattata dall’architetto urbanista Lev Shevchenko, dal forte valore simbolico: la cultura come forma di resistenza.

Un’immagine profonda di bellezza, nello scenario disastroso della guerra, dove i libri diventano rifugio non solo dall’ignoranza, dall’oblio, ma anche dal freddo, dalle bombe, in uno dei momenti più tristi della nostra storia.



Viene da chiedersi se effettivamente la cultura può salvarci, se può difenderci dalla distruzione messa in campo da un’accecata follia umana.

Come è possibile che la cultura accumulata dall’umanità nel corso degli anni non riesca a fermare tutto questo? Come è possibile che la scienza così progredita non riesca a far ritornare l’animo umano sui passi della pace?

Nel trionfo del Bene contro il Male, perché è ancora la Follia ad essere accusata come principale fautrice dei peggiori crimini?

Tanti, ancora troppi, complessi interrogativi.

Come afferma Umberto Eco, “La normalità è solo una questione di consenso”: tutto ciò a cui non riusciamo a dare una risposta, tutto ciò che appare ai nostri occhi atrocemente senza senso, indefinito, assurdo, tendiamo a collocarlo nei confini dell’Anormalità, del Folle, dell’Irragionevole.

Ci ancoriamo così alla certezza dell’istruzione, del progresso tecnologico della società, dell’intelligenza artificiale, alimentando paradossalmente la legge del più forte, politiche urlate, discriminazioni di ogni genere, violenze tanto combattute nelle “giornate internazionali” quanto protagoniste di ogni nostra giornata.


Così come quei libri a Kiev, che non dovrebbero essere muro, quanto ponte: scambio di idee, ideali di libertà, messaggeri di pace e solidarietà umana.


Mentre scrivo questo, è arrivata la primavera.

Che sia una nuova stagione, di impegno civile, di compassione umana.

Di forme e colori che aprono a nuovi sensi, e sensi-bilità.



Dr.ssa Annunziata Perrino

32 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti