top of page

Il tono muscolare.


Il tono muscolare è una contrazione dei nostri muscoli che ci consente di mantenere l'equilibrio contrastando la pressione esercitata dalla forza di gravità sul corpo, di rispondere agli stimoli provenienti dall'interno e dall'esterno dell'organismo, garantendo l'organizzazione di un'azione adeguata e l'adattamento all'ambiente circostante. Il grado di contrazione è cambiato durante l'evoluzione della specie per consentire l'andamento quadrupedico e la bipedia. I centri neurofisiologici deputati al controllo del tono muscolare risiedono nel settore sottocorticale, il cervello rettile, che abbiamo in comune con gli animali ed è controllato dal sistema nervoso autonomo, dunque la sua regolazione è indipendente dalla nostra volontà. Il sistema nervoso al momento della nascita è completo ed adeguatamente funzionante ma, le esperienze e la vita di relazione che il bambino fa attraverso il corpo stimolano sempre più un perfezionamento del suo funzionamento e migliora la propria struttura. Dal punto di vista strutturale, invece, avviene il completamento della mielizzazione delle vie nervose garantendo una più veloce trasmissione degli stimoli e più efficaci risposte a ciò che viene dall'esterno. Il tono muscolare e la contrazione che lo contraddistingue sono la risposta adattiva a queste categorie di eventi. Gli eventi in questione sono le esperienze affettive ed emotive che il bambino fa con i propri genitori e che hanno lo scopo di soddisfare i suoi bisogni. La tonicità del corpo del bambino è una rappresentazione del suo stato d'animo in relazione alla soddisfazione dei bisogni primari. Il tono, infatti, varia a seconda delle esigenze del corpo. Si parla di ipertonia muscolare se ha fame, se è bagnato, vive una sensazione di disagio, pericoli o necessità di irrigidire tutto il corpo aumentando il tono muscolare: è il modo per adattarsi agli stimoli esterni. L'ipotonia muscolare e tonica atta a portare l'organismo a riposo e favorire il ripristino delle energie vitali. La tonicità del corpo fa parte dei vissuti di ognuno di noi nelle prime epoche di vita e diventerà parte integrante del nostro modo di comunicare.

16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Safe zone nel bambino

La safe zone è uno spazio psicologico nel quale ci si sente sicuro, a proprio agio, distesi e rilassati. Se volessimo riportare questo concetto nell'ambito dello sviluppo psicologico ed emotivo-affett

Passione e infanzia

Per passione si intende una vivace inclinazione, un sentimento acceso, entusiasta e vivo. Nonostante la fasi dell'infanzia ed evolutiva in generale, siano idealmente quelle contraddistinte da maggiore

Come gestire le bugie nel bambino

Punire, o minacciare, non serve a evitare che i bambini dicano bugie. La scienza neurologica e la pedagogia informano i genitori circa le adeguate strategie funzionali ad evitare questa naturale tend

Comments


bottom of page