Le canzoni dell'Anima - A modo tuo L. Ligabue

“A modo tuo Andrai A modo tuo Camminerai e cadrai, ti alzerai Sempre a modo tuo “

L. Ligabue – A modo tuo


“A modo tuo” è l'augurio di un genitore verso il proprio figlio, l'augurio di vivere appieno la propria vita ogni giorno, di cadere e di rialzarsi, di non smettere mai di sognare. Essere genitore richiede un grande impegno e una grande responsabilità di crescere i figli nelle migliori condizioni possibili e di fare in modo che prendano la propria strada senza l'influenza della figura genitoriale. Del resto non è semplice soddisfare la loro continua curiosità e dar loro risposte soddisfacenti a dilemmi che metterebbero chiunque in difficoltà:

“𝐒𝐚𝐫à 𝐝𝐢𝐟𝐟𝐢𝐜𝐢𝐥𝐞 𝐝𝐢𝐯𝐞𝐧𝐭𝐚𝐫 𝐠𝐫𝐚𝐧𝐝𝐞

𝐏𝐫𝐢𝐦𝐚 𝐜𝐡𝐞 𝐥𝐨 𝐝𝐢𝐯𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐚𝐧𝐜𝐡𝐞 𝐭𝐮

𝐓𝐮 𝐜𝐡𝐞 𝐟𝐚𝐫𝐚𝐢 𝐭𝐮𝐭𝐭𝐞 𝐪𝐮𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐝𝐨𝐦𝐚𝐧𝐝𝐞

𝐈𝐨 𝐟𝐢𝐧𝐠𝐞𝐫ò 𝐝𝐢 𝐬𝐚𝐩𝐞𝐫𝐧𝐞 𝐝𝐢 𝐩𝐢ù “


Nel brano, l’autore chiede scusa alla figlia per le condizioni in cui riversa la nuova generazione: “𝐒𝐚𝐫à 𝐝𝐢𝐟𝐟𝐢𝐜𝐢𝐥𝐞 𝐜𝐡𝐢𝐞𝐝𝐞𝐫𝐭𝐢 𝐬𝐜𝐮𝐬𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐮𝐧 𝐦𝐨𝐧𝐝𝐨 𝐜𝐡𝐞 è 𝐪𝐮𝐞𝐥 𝐜𝐡𝐞 è 𝐈𝐨 𝐧𝐞𝐥 𝐦𝐢𝐨 𝐩𝐢𝐜𝐜𝐨𝐥𝐨 𝐭𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐪𝐮𝐚𝐥𝐜𝐨𝐬𝐚 𝐌𝐚 𝐜𝐚𝐦𝐛𝐢𝐚𝐫𝐥𝐨 è 𝐝𝐢𝐟𝐟𝐢𝐜𝐢𝐥𝐞”. Nonostante ci sia stato un miglioramento dello stato di vita con il progresso scientifico e tecnologico, un genitore non può non prendere in considerazione una serie di problematiche che fanno parte del “nuovo mondo”. In questo testo L. Ligabue si riferisce a tutte le forme di violenza, agli insulti e alle cattiverie in cui si trovano i giovani della società moderna.

Nonostante il tempo scorra velocemente e con esso gli anni, per un genitore è sempre difficile lasciar andare i figli e vederli crescere. Si tenta in ogni modo di proteggerli, talvolta, cercando di tenerli anche lontani dal dolore:

“𝐄 𝐧𝐞𝐥 𝐛𝐞𝐥 𝐦𝐞𝐳𝐳𝐨 𝐝𝐞𝐥 𝐭𝐮𝐨 𝐠𝐢𝐫𝐨𝐭𝐨𝐧𝐝𝐨

𝐍𝐨𝐧 𝐩𝐨𝐭𝐞𝐫𝐭𝐢 𝐩𝐫𝐨𝐭𝐞𝐠𝐠𝐞𝐫𝐞”.

“𝐒𝐚𝐫à 𝐝𝐢𝐟𝐟𝐢𝐜𝐢𝐥𝐞

𝐃𝐢𝐫𝐞 𝐭𝐚𝐧𝐭𝐢 𝐚𝐮𝐠𝐮𝐫𝐢 𝐚 𝐭𝐞

𝐀 𝐨𝐠𝐧𝐢 𝐜𝐨𝐦𝐩𝐥𝐞𝐚𝐧𝐧𝐨

𝐕𝐚𝐢 𝐮𝐧 𝐩𝐨' 𝐩𝐢ù 𝐯𝐢𝐚 𝐝𝐚 𝐦𝐞 “


Chi non prova tristezza e malinconia quando un figlio intraprende la propria strada? Ci si sente come se mancasse un pezzo di sé, come se qualcuno avesse strappato via uno strato di pelle. Ma nonostante le preoccupazioni e il senso di abbandono iniziale, un genitore è consapevole che il figlio debba trovare la propria autonomia, indipendenza e la libertà di fare scelte in modo del tutto individuale:

“𝐒𝐚𝐫à 𝐝𝐢𝐟𝐟𝐢𝐜𝐢𝐥𝐞

𝐌𝐞𝐧𝐭𝐫𝐞 𝐩𝐢𝐚𝐧𝐨 𝐭𝐢 𝐚𝐥𝐥𝐨𝐧𝐭𝐚𝐧𝐞𝐫𝐚𝐢

𝐀 𝐜𝐞𝐫𝐜𝐚𝐫𝐞 𝐝𝐚 𝐬𝐨𝐥𝐚

𝐐𝐮𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐜𝐡𝐞 𝐬𝐚𝐫𝐚𝐢”.



Contatti:

3491656461

r.zampi@animaris.it

ritazampi@psypec.it

Via Anastasio Rossi, 14 - Pompei - Centro Anima Iris

12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti